Nora la Veneta

Eleonora “la Veneta”

L’azienda nasce a Parma a metà degli anni ’60 quando la titolare, Elonora, con intraprendenza e spirito d’iniziativa apre un piccolo negozio in un quartiere in via di realizzazione. Di origine friulana e di antica origine di calzaturieri, la “Veneta” decide di continuare la tradizione di famiglia pur abitando lontano dal nuovo punto vendita. Nella zona (l’attuale via Montanara), a differenza di oggi solo qualche casa e distese di campi coltivati. Eleonora viene scoraggiata in questo tentativo dagli stessi addetti alle licenze comunali: “Le scarpe in periferia nessuno le compra”, le fu detto, “meglio venire più in centro o cambiare genere”. Eppure lei le scarpe le aveva nel sangue e così la voglia di tentare un impresa rischiosa e di grande. All’inizio di via Montanara trovò un locale appena realizzato di pochi metri quadri con la scritta “affittasi negozio”. Non ci pensò oltre: combinò il prezzo e aprì subito la bottega. 

Nei primi anni arrivava in bicicletta tutti i giorni da via Duca Alessandro e solo più tardi arrivò il suo primo Garelli che le accorciò di un poco il tragitto. Nei primi tempi la vita fu dura e le vendite non eccessive, ma la fiducia nel futuro era grande. Eleonora ancora oggi ricorda il suo primo cliente: un uomo di mezza età avvolto in un tabarro che le chiese in stretto dialetto locale “a voj un un par ‘d tarnetti”  –  “prego, cosa dice?!” replicò lei sorpresa. Il dialetto locale era evidentemente molto diverso da quello friulano per essere compreso dalla veneta e perché i due si intendessero fu necessario che l’uomo si chinasse e si slacciasse un laccio della scarpe (i “tarnetti” in parmigiano sono proprio i lacci).

Con gli anni e con lo sviluppo commerciale e residenziale del quartiere il negozio prende via via sempre più piede e clientela, legata soprattutto a una scelta consigliata e di qualità delle calzature ma anche al personaggio e alla simpatia di Eleonora “la veneta”.

Nel 1975, anno che vede il trasferimento nell’attuale sede (in via Montanara 12/a), l’azienda cresce sia di dimensioni che di importanza dapprima sotto il nome di “MAGAZZINI CALZATURE AL RISPARMIO” poi semplificato in “Al Risparmio“. L’azienda include negli anni la partecipazione dei figli nella gestione che ne mantiene il carattere tipicamente familiare. I criteri gestionali e i valori professionali acquisiti da Eleonora durante la sua lunga carriera vengono così garantiti e tramandati nel tempo (ad oggi lo staff de Al Risparmio conta di sette dipendenti più numerose collaborazioni esterne)

Il negozio "Al Risparmio"

Il negozio “Al Risparmio”

Dal bambino all’adulto la famiglia è a suo agio nella scelta degli acquisti, avvolta da una calda atmosfera di cortesia e competenza, al di fuori dei ritmi frenetici che accompagnano invece i nuovi centri commerciali. Negli anni, il prioritario rapporto qualità-prezzo ha sempre offerto al cliente il meglio del mercato della calzatura e dell’accessorio “made in Italy”. La continua evoluzione delle idee e delle offerte di prodotti sempre al passocoi tempi pone l’azienda tra i negozi di maggior riferimento sia nell’area cittadina che nella provincia di Parma.

Nel 2008 il negozio apre l’ecommerce online sotto il nome di Netwalk (www.netwalk.it) consentendo l’acquisto dei prodotti online e allargando gli orizzonti in Italia e all’estero.